Caffè Espresso: è più buono in tazzina o al vetro?

l caffè espresso per milioni di italiani significa “pausa”.

 

Caffè espresso: la bevanda più bevuta e conosciuta al mondo dopo il the. Mi stupisce quasi che non esista un rituale per bene, anche se in effetti è quasi un rito, magari se lo si beve in compagnia.

Certo adesso che è scoppiata la cialdmania non è proprio la stessa identica cosa, preparare la moka, attendere il bollore, assaporare l'aroma. E vabbè l'importante è che sia un buon caffè.

 

Ma come si serve: è meglio una tazzina in vetro o in porcellana?

Capsule Lavazza a Modo Mio: come gustarle al meglio?

Si sono create due fazioni: coloro che affermano che bere il caffè in una tazzina di porcellana e coloro che affermano che invece meglio berlo nella tazzina in vetro. Chi dei due ha ragione?

 

Caffè in vetro o in tazzina?

Gli amanti della tradizione ovviamente si schierano dalla parte della tazzina affermando che:

  • è più spessa perciò mantiene meglio il calore
  • permette di bere il caffè con calma perché non si fredda subito
  • è una tradizione

 

L'altra fazione afferma che sia meglio il vetro per i seguenti motivi:

  • la trasparenza permette di gustare con gli occhi il caffè
  • la forma permette di mantenere l'aroma del caffè e favorisce la compattezza della crema
  • esteticamente più raffinato

Dunque abbiamo due argomentazioni molto valide: una punta sulla tradizione e la temperatura mentre l'altra sull'aspetto estetico. Quale delle due fazioni ha ragione?

 

Capsule caffè compatibili Nespresso: il rituale del caffè

La risposta è semplice: entrambi. Nel caso della tazzina è vero che la temperatura tiene meglio, ma nel caso del vetro c'è meno dispersione dell'aroma e si può gustare il caffè anche con gli occhi.

Purtroppo con una tazzina classica non possiamo goderci il colore, la schiuma, la densità e quindi magari poterci meglio esprimere sulla qualità del caffè.

Ma la tradizione vuole che il caffè si gusti in tazzine di porcellana, rigorosamente scaldate.

Mettiamola così: volete vedere il caffè e gustarlo con lo sguardo, assaporandone fino in fondo l'aroma e preservandone la schiuma allora optate per il vetro, se invece siete tradizionalisti e volete gustare il caffè con calma optate per la porcellana.

 

Identità della perfetta tazzina di caffè

La tazzina perfetta in cui servire il caffè dovrebbe essere:

  • a forma di tulipano per contenere l'aroma
  • con un diametro ristretto
  • di una buona maiolica che mantenga a lungo il calore
  • non deve avere parti di metallo all'interno perché acidifica il sapore del caffè
  • dovrebbe essere trasparente per poterne apprezzare il contenuto
  • deve avere un manico comodo
  • deve avere una forma sinuosa e slanciata

 

Come si serve una buona tazzina di caffè italiano

Ma che sia vetro o porcellana non dobbiamo scordarci il galateo che vi ruota attorno, vi sono delle regole ben precise.

Ecco come servire il caffè perfetto:

  • 1. la tazzina, che sia vetro o porcellana, va riempita per due terzo
  • 2. la tazza deve essere scaldata
  • 3. il cucchiaino si poggia sul piattino a destra della tazzina
  • 4. il manico della tazzina deve essere rivolto verso l'ospite
  • 5. insieme al caffè si offrono anche un bicchiere d'acqua ed un cioccolatino

 

Una curiosità: l'acqua si beve prima o dopo? Gli intenditori la bevono prima per assaporare meglio il caffè.

Il latte sarebbe opzionale ma è buona creanza includerlo nel servizio del caffè

Cose da non fare mentre si beve il caffè:

  • rumori come risucchi
  • non alzare il mignolo
  • non leccare il cucchiaino
  • non sbatacchiare tazza/piattino/cucchiaino

Aldilà di tutto ciò ricordate che è soprattutto la qualità a fare la differenza.

Invia commento